mercoledì 30 marzo 2011

Metti una Pizza a Cena...

Pizza: Prelibatezza alla portata di tutte le tasche, pietanza per palati sopraffini e per i meno esigenti, base morbida da condire con quello che desideri. Metti una vista sul mare e metti i piatti in tavola che è pronto. Un compleanno può trasformarsi in un pizza party "home made", certo l'unica cosa che rimpiangi e un forno a legna, ma anche no!

Poi ci si chiede ma la vera pizza quanto deve essere morbida? quanto deve essere spessa? La cena con gli amici mi ha fatto riflettere sui variegati modi di "pizzeggiare" dalle mie parti. Mi sono sempre lamentata di una pizza troppo gonfia quasi a invidiare un materasso Eminflex, ma neanche quella secca mi ha fatto impazzire. Contro ogni logica,sabato ne ho assaggiate di entrambi i tipi, ma devo dire che tutte erano davvero buonissime e mi hanno soddisfatto. Ne abbiamo fatte davvero di tutti i gusti. Il mio finto salame piccante non ha deluso la mia diavola,i peperoni e le olive mi hanno salvato dal giudizio dei commensali, mentre ancora una volta il pistacchio è il RE della tavola almeno qui nel catanese. Insomma un compleanno alternativo, ma non troppo, la pizza è la regina delle feste, ma si sa,che quello che prepari tu ha un sapore diverso. E nell'attesa di altre sensazionali cene a "tema"...



Le mie dosi per la mia diavola sono le seguenti:
300gr Farina Tipo 0 per pizza
200gr Farina Manitoba
200gr di acqua tiepida
1 cubetto di Lievito di birra
2 cucchiai di olio
un pizzico di sale-zucchero
Salsa di pomodoro
Olive nere,salame piccante(veroo!),peperoni,bocconcino di mozzarella,olio extravergine di oliva.

Procedimento: Mescolate entrami i tipi di farina,aggiungete il sale.
Nell'acqua rigorosamente tiepida(mai calda perchè ammazza senza mezzi termini il lievito) sciogliere il lievito,aggiungere lo zucchero, questa volta l'olio ho deciso di metterlo alla fine dell'impasto.
Versare il composto al centro della ciotola, iniziare a mescolare e impastare,aggiungere l'olio e lavorare lavorare lavorate. In realtà non so quanto tempo con esattezza,occorra,per lavorare la pasta, c'è chi dice 20minuti, chi invece non quantifica. Io l'ho lavorata fino a quando l'ho sentita morbida e soprattutto liscia senza grinze.
Ora giungiamo alle dolenti note: La lievitazione. Ho messo l'impasto in una ciotola infarinata e l'ho fatta lievitare per circa 3-4 ore all'interno del forno pre-riscaldato. Alla fine ho steso la pasta(forse spessa, ma ho sempre il terrore di renderla troppo fine e quindi farla risultare secca) l'ho condita con la salsa di pomodoro,olive e peperoni saltati in padella, peperoncino a scaglie. A metà cottura si aggiunge la mozzarella e infine,per non farlo abbrustolire,oltre il dovuto, il salame piccante ( che spero voi troviate al supermercato).


Consigli suggerimenti? la mia pizza è riuscita molto morbida e saporita,ma capisco che devo ancora lavorare sulla pasta,renderla sottile al punto giusto. Il Materasso non lo sopporto!!!!

Bevanda consigliata? Vai di heineken o vino rosso.








Nessun commento:

Posta un commento